Focolaio di Covid in una Rsa di Prato.

Focolaio di Covid in una Rsa di Prato.

 

 

Come abbiamo già anticipato nel titolo ai contagiati era stata somministrata la prima dose di vaccino, è corretto sottolinearlo, così come ritengo corretto non escludere subito, a priori, che sia il vaccino stesso a fare risultare positive queste persone, così come si affrettano a scrivere subito i giornali; il motivo per cui non si possano avere dubbi non lo capisco sinceramente.

Se finora la struttura era risultata sempre covid free è lecito e intelligente domandarsi se sia solo un caso che dopo la somministrazione della prima dose ci sia stata questa impennata di casi positivi oppure dobbiamo, come troppo spesso sta accadendo, prendere per verità assoluta quella che viene scritta sui giornali?

Personalmente non me la sento di escludere a priori né la mera coincidenza tra i due fatti né il nesso di causalità tra la prima dose del vaccino e la positività.

Nelle notizie non viene specificato se i soggetti positivi abbiano anche i sintomi della malattia oppure no. Ritengo che sia di estrema importanza verificare se ci sia un legame tra la prima dose del farmaco e questo evento del tutto nuovo per questa realtà.

Potrebbe anche essere un caso magari favorito da un abbassamento della soglia di attenzione sulle norme di precauzione e igieniche, proprio perché si potrebbe ritenere, erroneamente, che già dalla prima dose ci sia una certa protezione nei confronti del virus.

Sono tutti punti poco chiari che non vengono affrontati in modo esauriente nella campagna di informazione vaccinale, quando invece sarebbe molto utile parlarne, invece di limitarsi alla pubblicità a tappeto sull’importanza di fare il vaccino.

In base a quanto riportato dalle notizie https://www.lanazione.it/prato/cronaca/cresce-il-focolaio-al-santa-caterina-66-positivi-la-prima-dose-del-vaccino-solo-una-settimana-fa-1.5900472  è stato scoperto un focolaio di coronavirus nella Rsa Santa Caterina di Prato, dove si sono registrati numerosi casi anche tra gli anziani che erano stati vaccinati nei giorni scorsi: sono in totale 21, gli ospiti che hanno ricevuto le dosi di vaccino il 30 dicembre scorso. Quindi una settimana prima della positività, che è stata registrata dai tamponi il 6 gennaio. In base ai dati forniti dall’Asl Toscana centro, a seguito dei test eseguiti – nella struttura – al momento sono confermati 46 ospiti positivi.

Una situazione preoccupante e inedita per la struttura, che aveva passato quasi indenne la prima ondata della pandemia.

A questo si aggiunge una suggestione, e cioè che gli anziani sono risultati positivi dopo aver ricevuto la prima dose del vaccino Biontech-Pfizer nei primi giorni dell’anno.

“«Ci siamo chiesti se le due cose sono da mettere in relazione – spiega il responsabile della struttura, Vladimiro D’Agostino – ma sappiamo che non è così».

Una suggestione e solo una coincidenza, appunto, per quanto sappiamo attualmente sul vaccino. Dopo i primi casi di persone risultate positive in Italia successivamente alla prima somministrazione del vaccino, da più parti è stato spiegato che la copertura vaccinale scatta una volta che sono passati sette giorni dalla seconda somministrazione, e siccome tra la prima e la seconda iniezione passano tre settimane, significa che l’effetto del vaccino si può misurare solo dopo un mese. Nessuno stupore dunque se una parte degli ospiti della Rsa di via San Vincenzo sono risultati positivi pur avendo fatto il primo vaccino

«Semmai quello che ha sorpreso – dice Vladimiro D’Agostino – è la velocità con la quale si è propagato il contagio. Non sappiamo che cosa è successo e stiamo indagando per capirlo». In altri casi si è visto che basta un singolo positivo, in questo caso arrivato dall’esterno, per diffondere il contagio in una struttura chiusa come quella di una casa di riposo. Al momento nessuno degli ospiti versa in gravi condizioni e anche ieri l’Asl ha fatto alcuni tamponi di controllo per capire. ”

Fonte: https://iltirreno.gelocal.it/prato/cronaca/2021/01/11/news/boom-di-positivi-nella-rsa-santa-caterina-ma-il-vaccino-non-c-entra-1.39760433?fbclid=IwAR2OW8yiyJbtW9aDaJ8Dynd_VrK8vRZbt3DMsz-b_kPynbnYfdY_pvcKcFk

 

Vi consiglio queste interessanti letture per approfondire questi temi:

Cina Covid-19
La Chimera che ha cambiato il mondo
€ 20,00
carrello

10 Cose da Sapere sui Vaccini
Tutta la verità – Un libro indispensabile per genitori consapevoli
€ 10,00
carrello

Antivirali Naturali - Versione Aggiornata Covid 19
Come curare influenza, herpes e molte altre infezioni virali con la fitoterapia – Guida completa

Voto medio su 7 recensioni: Buono

€ 27,50
carrello

 

Like e condividi se ti è piaciuto,grazie!
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 31
  •  
    31
    Shares
  •  
    31
    Shares
  • 31
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento